mercoledì 26 settembre 2012

La pizza.....cotta col barbecue!

Era tanto che volevo postarvi questa ricetta!
Io adoro la pizza e riuscire a farla in casa come quella cotta in un vero forno a legna è una grande soddisfazione.
Solo che appunto il forno a legna non c'è, al suo posto c'è un barbecue che ha la possibilita' di essere chiuso con un coperchio ed esternamente ha un termostato.
Di fondamentale importanza è poi la pietra refrattaria su cui poggerete la vostra pizza, noi l'abbiamo acquistata in un negozio di materiali edili.
Ma procediamo con ordine!
 
Photo by "La Ceci Cucina" do not use without permission

L'impasto....ora ognuno ha la propria ricetta collaudata, la mia prende spunto da quella di Bonci e da quella che ho postato qui. Dopo vari tentativi sono riuscita ad ottenere un impasto perfetto per la cottura a barbecue.
Ingredienti:
dosi per 4/6 pizze 
800 gr di farina 0
520 gr di acqua
7 grammi di lievito di birra disidratato
un cucchiaio abbondante di sale fino
mezzo bicchiere di olio di oliva

Procedimento:
Impastate assieme tutti gli ingredienti in una capiente ciotola, io uso la planetaria col gancio, otterrete una massa molto umida e collosa.
Trasferitela su una spianatoia che avrete abbondantemente cosparso con della semola di grano duro.
Prendete un lembo della pasta, tiratelo e ripiegatelo verso il centro, procedete così per tutto il perimetro.
Dopodichè rivoltate la "pagnottella", e accarezzandola lungo il bordo datele una forma tondeggiante.
Trasferitela infine in una ciotola unta di olio, coprite con la pellicola trasparente e lasciate leivitare nella parte bassa del frigo per almeno 12 ore.
Io personalmente ritengo questo passaggio fondamentale, la lunga lievitazione permette di avere un impasto "lievitato" appunto alla perfezione: che al gusto non fa sentire il sapore di lievito, al tatto e' soffice e una volta steso non si ritira come chewingum e che risulta essere leggero e digeribilissimo.
Un paio d'ore prima di infornare togliete l'impasto dal frigorifero, adagiatelo sulla spianatoia cosparsa di farina e dividetelo in porzioni a seconda del numero di pizze che desiderate. Date ad ognuna una bella forma circolare, copritele con un canovaccio e lasciatele riposare a temperatura ambiente.

L'attrezzatura...oltre al barbeque con coperchio ed alla pietra refrattaria vi occorreranno: la pala da pizzaiolo (indispensabile) e legna o carbonella sufficiente per realizzare una brace "potente".
La brace va preparata con largo anticipo, perchè la pietra ci mette tempo ad assorbire calore, e deve essere abbondante per "durare" tutto il tempo dell'infornata e raggiungere temperature elevate. Una volta che la brace sarà pronta posizionate sulla griglia la vostra pietra, chiudete il coperchio e aspettate una ventina di minuti che la temperatura salga oltre almeno i 200°....piu' sarà alta e meno ci metteranno le pizze a cuocere.

Il procedimento...una volta che il barbecue sarà pronto non vi resta che preparare le pizze.
Per esperienza personale vi dico che:
- vanno stese una alla volta e condite solo all'ultimo prima di infornare....altrimenti il condimento "passa", la pasta si inumidisce troppo e vi rimarrà appiccicata alla pala o addirittura si rompera';
- infarinate benissimo il piano di lavoro e soprattutto la pala, ripetendo l'operazione tra una pizza e l'altra per far si che l'operazione di prendere la pizza con la pala e farla scivolare sulla pietra risulti meno difficoltosa;
- usare la pala non è facilissimo....ma l'esperienza aiuta, mal che vada vi ritroverete come me con qualche pizza dalla forma bizzarra.
Una volta posizionata la vostra pizza sulla pietra chiudete il coperchio. Io direi che il tempo di cottura puo' variare da 4 a 8 minuti per pizza a seconda della temperatura che riuscite a raggiungere, in ogni caso basterà aprire il coperchio e controllare.
Condite le pizze con cosa piu' vi piace...l'unico consiglio è di usare una mozzarella "asciutta"....lo so non è il top...ma fidatevi, le altre inumidiscono troppo l'impasto e rischiereste di avere una pizza molto cotta sotto e cruda e bagnata sopra. 

Eccovi una foto di una pizza farcita al prosciutto cotto a metà cottura e una fetta della pizza pronta!

Photo by "La Ceci Cucina" do not use without permission
 

Photo by "La Ceci Cucina" do not use without permission


Mi raccomando fatemi sapere se la provate!

17 commenti:

  1. che meraviglia! ma quanto è buona la pizza?
    anch'io faccio fare la lievitazione in frigo tutta la notte, è molto più buona!
    la pietra refrattaria è un bel gadget :-)

    RispondiElimina
  2. questa mi mancava,ma brava,la voglio provare e ti dico un altra cosa:mi piace cosi tanto che la condivido su facebook...baciutzi e grazie per la visita ^_^

    RispondiElimina
  3. questa sì che è un'idea originale! risulta tipo forno a legna ....dev'essere proprio buona!

    RispondiElimina
  4. Ciao, che bello il tuo blog. fai delle foto bellissime, sei davvero brava. ti seguo con piacere e interesse.
    baci baci

    RispondiElimina
  5. What a great idea, thanks! I will try that too!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. you're welcome! then tell me how was your pizza!

      Elimina
  6. che bella idea, perfetta per portare un po' di cucina italiana in America, devo proporla alla mia host family!

    volevo farti i complimenti per il blog, l'ho scoperto da poco per caso ma ho già sbirciato altre tue ricette, tutte bellissime! brava! mi sono anche aggiunta ai lettori fissi :)
    da poco ne ho uno anch'io, passa a visitarlo se ti va!
    a presto,
    Michela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Michela,
      passo volentieri a trovarti!

      Elimina
  7. ommioddio!eccezionale idea! grazie!
    lalexa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eccezionale gusto e riuscita direii! provala e fammi sapere!

      Elimina
  8. Ti leggo da dieci minuti e gia' ti adoro!!! Prima i ceci in scatola per pasta e ceci..., poi la pizza nel Weber... Ma chi sei!?!? Il mio clone!?!?

    RispondiElimina
  9. ciao volevo sapere come la cuoci sulla brace,perché a me si brucia sotto.grazie

    RispondiElimina